TORTORA: LA COMMISSIONE EUROPEA INTENDE PROPORRE UN DIVIETO IN TUTTA EUROPA. ORA LA DECISIONE SPETTA AGLI STATI MEMBRI. LA CABINA DI REGIA SCRIVE AL MITE

579

 

Nel corso della riunione del 18 marzo scorso del Gruppo di Lavoro sugli uccelli in declino, la Commissione Europea ha esposto il proprio orientamento per estendere il divieto di caccia alla specie anche nell’areale centro-orientale, oltre a mantenerlo nell’areale occidentale. FACE ha esposto le proprie perplessità e ragioni e la Commissione ha dichiarato che saranno fatte presenti nella riunione del Comitato NADEG del 6 aprile.

La Cabina di Regia delle Associazioni Venatorie sta per inviare una richiesta al MITE chiedendo di respingere questa proposta della Commissione alla riunione NADEG, considerato che in Italia è stato approvato il Piano di Gestione Nazionale e i dati scientifici dell’areale occidentale dimostrano che la popolazione si può stabilizzare e iniziare un aumento anche con intensi prelievi venatori. La tendenza della popolazione dell’areale centro orientale non è completamente affidabile a causa di monitoraggi meno accurati, e il declino è smentito ad esempio da un lavoro condotto in Grecia che dimostra stabilità nell’arco temporale 2004-05-2019-20. Purtroppo questo studio non è stato considerato dalla Commissione e dal gruppo di ornitologi che esamina i dati.

Si verifica un approccio poco oggettivo da parte della Commissione e solo le Autorità degli Stati membri possono fermare questa deriva.

Nel video l’intervento del dottor Michele Sorrenti, coordinatore dell’Ufficio Studi e Ricerche Federcaccia