SUVIGNANO “DONNE PER IL SOCIALE“ 2022

557

Ancora una prova ben riuscita per il Coordinamento delle Cacciatrici Federcaccia che questa domenica hanno organizzato presso la tenuta di Suvignano, in provincia di Siena, una bellissima giornata all’insegna dell’allegria, della voglia di stare insieme e della generosità – il ricavato verrà interamente devoluto a “La lega del filo d’oro” – il tutto condito con una abbondante dose di “passione cinofila”

 

In una bella giornata di inizio primavera si è svolta la manifestazione di cinofilia “Donne per il sociale” nella Tenuta di Suvignano (Si). Una iniziativa il cui ricavato è interamente devoluto all’associazione Lega del filo d’oro che si è potuta svolgere grazie al supporto dei numerosi volontari e degli sponsor ai quali va un ringraziamento paricolare: Canicom, Nico food, Trabaldo,Stellino caccia e pesca, armeria Puccioni, Le Aziende vitivinicole Castellare di Castellina, Caprili di Montalcino, Sesti di Montalcino, il Consorzio Brunello di Montalcino, l’erboristeria La Pimpinella, le ceramiche Fontana di Castellina, Aurora Sartori che ha offerto lezioni di addestramento per cani, il veterinario Dott.Guido Buresti, presente all’evento, i Falconieri del Re e su tutti l’Azienda di Suvignano che si estende nei comuni di Monteroni d’Arbia e Murlo (Si).

L’idea nasce dalla volontà di proseguire un percorso iniziato nel 2021 quando le referenti del Coordinamento cacciatrici Federcaccia di Siena avevano organizzato “Donne per la legalità”. Il contesto era quello di apertura dopo un lungo periodo di chiusure, tanta era la voglia di fare festa e ritrovarsi in un contesto sicuro. Un anno dopo le circostanze sono mutate ma lo spirito dell’iniziativa è lo stesso, ovvero mettersi al servizio della comunità ognuno con le proprie potenzialità, consapevoli che l’unione fa la forza! Per questo motivo è emblematica la cornice della Tenuta di Suvignano con la sua storia di terra confiscata alla mafia oggi di proprietà della Regione Toscana e gestita da Ente Terre. “Un’occasione nella quale la tenuta di Suvignano risponderà pienamente alla sua vocazione di laboratorio permanente non solo di legalità ma anche di solidarietà dimostrando che la gestione di questa bella struttura portata avanti da un ente pubblico nel pieno rispetto delle regole e della legalità, funziona e funziona bene” ha dichiarato la vicepresidente della regione Toscana ed assessore all’agricoltura Stefania Saccardi.

La lega del filo d’oro è stata rappresentata dalla Signora Debora Borgna, volontaria dell’associazione, che ha illustrato il lavoro complesso di assistenza, educazione, riabilitazione, recupero e valorizzazione delle potenzialità residue e il sostegno alla ricerca della maggiore autonomia possibile delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Il suo concetto ispiratore è Un filo prezioso che unisce il sordocieco con il mondo esterno. La Lega del filo d’oro è infatti un’Associazione che dà speranza ai bambini sordo-ciechi, con una equipe interdisciplinare che applica loro un’amorevole riabilitazione.

La Federazione dei cacciatori si è impegnata in unità per poter offrire una giornata di allegria e professionalità. Il Coordinamento nazionale cacciatrici Federcaccia con Federcaccia Toscana, la sezione provinciale Federcaccia di Siena e la sezione comunale di Monteroni d’Arbia hanno lavorato insieme alla realizzazione di tutto l’evento. La Federcaccia è una associazione che possiamo paragonare ad un albero, è ben ancorata al terreno attraverso la sua struttura capillare che sono i territori, in questo caso il Coordinamento delle cacciatrici la cui referente è Rosa Mostardini.  Con il loro entusiasmo hanno coinvolto il Presidente regionale Marco Salvadori, la coordinatrice regionale cacciatrici Federcaccia Elisa Mazzei, il presidente provinciale Emilio Verdiani e le sezioni comunali di Siena e Monteroni d’Arbia. Ma anche i giudici Federcaccia Marco Assirelli per gli inglesi, Marco Fabbri e Giovanni Fabbri per i continentali e Saverio Marini e Giuseppe Tersini per i cani da cerca, che hanno prestato la loro professionalità.

Adesso passiamo alla prova che ha visto coinvolte appassionate cinofile in un clima favorevole ed un ambiente piacevole e gioioso: tutte le donne sono state premiate con una medaglia, un sacco Nicofood, gadgets Canicom, bandana e guinzaglio Benelli, per aver partecipato alla prova di solidarietà.

Al terzo posto si è classificata Gabriella Pittaro, con Tosca, bracco italiano.

Al secondo posto si è classificata Caterina Valentini, con Amy, springer spaniel.

Al primo posto si è classificata Valentina Milanesi, con Kira, setter inglese.

 

Le classifiche complete:

Cerca (Springer spaniel)

1) Caterina Valentini con Amy

2) Angela Maggini con Queen Save

3) Caterina Valentini con Pelé

Continentali

1) Pittaro Gabriella con Tosca (bracco italiano)

2) Centi Barbara con Soul (Griffon Korthals)

3) Borgogni Elena con Musca (kurzhaar)

Inglesi

1) Milanesi Valentina con Kira (setter inglese)

2) Petrucci Rossella con Diablo (Pointer)

3) Vallone Ilaria con Piccola e a pari merito Romiti Serena con TIA (setter inglesi)