FIDC SICILIA. GRANDE PARTECIPAZIONE AL MEMORIAL RENZO TEATINI

451

 

Lo scorso 7 Maggio ha avuto luogo nella Z.A.C. Casal Monaco, agro di Fulgatore (TP), un Memorial in ricordo del compianto Renzo Teatini, già Presidente Provinciale per oltre trenta anni di FIdC Trapani nonché Vice Presidente Regionale e Responsabile Regionale della Cinofilia.

La manifestazione è stata molto partecipata con quasi 40 turni di gara e con una massiccia presenza di Cacciatori provenienti sia dal Trapanese che da altre provincie.

L’organizzazione della manifestazione è stata impeccabile ed è stata gestita molto bene da parte di tutto il gruppo della Sezione Provinciale di Trapani, cui va il merito della riuscita del Memorial.

Grazie all’invito rivolto dal Presidente Provinciale di FIdC Trapani, Antonino Incammisa, e dai compagni di Caccia di Renzo, Rocco Orlando e Carmelo Sugamele, abbiamo avuto la graditissima presenza, per tutta la manifestazione, della Signora Teatini accompagnata dalla figlia e dal genero.

Il Memorial, dopo il barrage finale disputato tra Rocco Orlando, Melchiorre Giglio e Vincenzo Spuches, se lo è aggiudicato quest’ultimo con il suo Setter Inglese “Ettore”.

Grande commozione ha pervaso tutti i presenti nel rendere omaggio all’Amico Renzo che è stato un vero Maestro per tanti attuali Dirigenti e per i Giudici Federali di Federcaccia Sicilia.

Si sono succeduti, quindi, gli interventi del Presidente Provinciale di Trapani, del Presidente Regionale, del Vice Presidente Regionale, del Presidente della Sezione Comunale di Partanna, a cui Renzo era molto legato, e dei Giudici Federali che hanno valutato i concorrenti dell’odierna manifestazione.

A conclusione è intervenuta la Signora Teatini che ha avuto parole di sentito ringraziamento nei confronti di tutti ricordando anche la grande passione che il proprio marito nutriva nei confronti della Caccia e del profondo legame che lo univa alla nostra Associazione. Ha voluto rammentare, infine, come Renzo si sentisse appagato allorquando si trovava immerso nella natura e nelle sue montagne che tanto amava e rispettava.

Personalmente posso dire di avere condiviso con lui e per tanti anni, all’interno del Consiglio Regionale di FIDC Sicilia, una grande passione che si chiama Caccia.

Chi ha avuto il piacere di conoscerlo e apprezzarlo lo ricorderà come un instancabile dirigente della nostra Associazione e come un eccellente Cinofilo, amante dei suoi Kurzhaar con i quali condivideva le giornate di Caccia assieme a quei pochi amici che lo accompagnavano.

A lui mi legava un fraterno rapporto di sincera amicizia acquisita da subito allorquando iniziai a partecipare alle mie prime riunioni di Consiglio Regionale ed in lui trovai un Maestro ed un esempio da seguire formandomi anche grazie ai suoi suggerimenti.

Chi ha avuto il piacere di conoscere Renzo non può che richiamare alla memoria il suo carattere sanguigno, generoso, simpatico, travolgente ma anche un po’ “tedesco” come lui stesso ogni tanto amava definirsi, sicuramente per analogia verso i suoi Bracchi Tedeschi.