AI CACCIATORI FERRARESI IL RICONOSCIMENTO “CACCIATORE DELL’ANNO”

469

 

L’onorificenza della Federazione Italiana della Caccia assegnata ai dirigenti e ai cacciatori della sezione provinciale di Ferrara per l’impegno profuso nel Progetto LIFE Perdix. Riconoscimenti per la loro attività istituzionale anche ad altri Presidenti regionali, provinciali e comunali

Roma, 10 dicembre 2021 – Dal 2019, con l’avvento della nuova Presidenza, la Federazione Italiana della Caccia ha istituito un riconoscimento da assegnare ogni anno a quei soci che si sono distinti per particolari meriti conseguiti in gesti peculiari o per il proprio impegno in materia faunistico-venatoria, ambientale, etica o sociale che abbiano portato positiva considerazione nella società alla Federazione e alla figura del cacciatore.

L’onorificenza di “Cacciatore dell’anno” è stata assegnata per il 2021 ai dirigenti e a tutti i volontari che hanno prestato il loro tempo, professionalità e impegno nelle diverse attività sul campo essenziali al positivo avanzamento delle azioni previste dal Progetto Life Perdix per la reintroduzione in natura della Starna italica, attualmente in svolgimento presso l’area del Mezzano. In loro rappresentanza ha ritirato il premio il Presidente provinciale della sezione FIdC di Ferrara, Giancarlo Andreghetti.

Il Progetto LIFE Perdix, il primo LIFE promosso da una associazione venatoria nel nostro Paese, mira al recupero e alla conservazione della Starna italica (Perdix perdix italica), dichiarata estinta in natura. Le principali azioni del progetto sono l’analisi genetica, l’allevamento in cattività e la reintroduzione di popolazioni vitali all’interno del sito Natura 2000 Valle del Mezzano, ZPS nel Delta del Po e richiede per la sua riuscita un forte coinvolgimento della cittadinanza locale e dei vari portatori di interesse nel processo di conservazione, monitoraggio e realizzazione di interventi di miglioramento ambientale. Nel progetto, oltre a Federazione Italiana della Caccia sono impegnati ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale; Comando unità forestali, ambientali e agroalimentari dell’Arma dei Carabinieri; Fédération Nationale des Chasseurs (Federazione Nazionale dei Cacciatori francese); Legambiente; Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità – Delta del Po; ENCI – Ente Nazionale della Cinofilia Italiana. Per approfondire il tema: http://www.lifeperdix.eu/

Nel corso dell’Assemblea, sono stati poi premiati alcuni dirigenti per i risultati riportati nei compiti istituzionali della Federazione. Hanno così ricevuto l’onorificenza di “Presidente dell’anno” il Regionale delle Marche Paolo Antognoni, il Presidente provinciale della sezione BAT – Barletta Adria Trani Rossano Daleno per i risultati percentuali, mentre per quelli in termini assoluti è stato premiato il Presidente provinciale di Cagliari Ignazio Artizzu, che ha ritirato il riconoscimento anche per la sezione comunale sempre di Cagliari.

Ufficio Stampa Federazione Italiana della Caccia