ACMA. SAPERNE DI PIÙ SULLA TELEMETRIA SATELLITARE

218

Viste le numerose domande e osservazioni che riceviamo nei vari post che pubblichiamo sui social riguardo le ricerche con la telemetria satellitare riteniamo utile chiarire alcuni punti:

-la ricerca è svolta e condotta dall’Università di Pisa, noi collaboriamo solamente all’individuazione delle aree utili alla cattura e raccogliamo i finanziamenti utili;

-lo scopo principale della ricerca riguarda un progetto condotto con metodo multidisciplinare investendo analisi in materia di biologia e in materia del diritto. Per il profilo biologico si propone di fornire un quadro dei movimenti invernali, della fenologia e delle rotte migratorie pre-nuziali di varie specie di uccelli acquatici;

-la speranza per noi cacciatori è che i Kc che stabiliscono il periodo di caccia si basino su dati scientifici e non su ideologie, tutto ciò a nostro rischio e pericolo, perché noi finanziamo la ricerca, ma la stessa potrebbe anche dimostrare che la migrazione inizi prima di quanto pensassimo;

-gli uccelli vengono catturati durante la stagione venatoria poiché migrano in quel periodo e proprio per questo bisogna iniziare a osservare i loro movimenti abbondantemente prima di quando viene stabilito dall’attuale inizio della migrazione prenuziale. Quindi per esempio sicuramente prima del 10 gennaio per sicurezza;

-il rischio di abbattimenti c’è (basso), ma è calcolato. Finora i trasmettitori ci sono stati sempre riconsegnati e talvolta anche riutilizzati perché integri.

 

Se avete altre domande o curiosità non esitate a chiedere e ricordatevi di guardare questa puntata che tratta proprio questo tema https://www.youtube.com/watch?v=5HUjTzdJvCk 

 

Nel becco dell’anatra a tutti.