VIOLENZA ANIMALISTA

1036

Ancora un inaccettabile episodio di intolleranza e violenza fisica e verbale da coloro che si ergono a paladini della difesa della natura e degli animali.
Delinquenti – chiamiamoli con il termine che gli si confà – violenti da isolare e perseguire a norma di legge, hanno distrutto un quagliodromo e lasciato epiteti ingiuriosi nei confronti dell’assessore regionale lombardo Barbara Mazzali, rea di una mai nascosta vicinanza con i cacciatori.
Ai gestori dell’impianto e all’assessore la piena solidarietà di Federcaccia.
Ci aspettiamo da parte delle autorità inquirenti un finalmente deciso e fermo impegno a individuare i responsabili.
Non sono ragazzate e non è accettabile in un Paese democratico questo modo di esprimere la contrarietà a qualsivoglia attività, normata e legale. Caccia compresa.
Ci aspetteremmo che a dissociarsi da questi atti di violenza ideologica fossero anche le associazioni ambientaliste e anticaccia, ma sappiamo l’attesa sarà vana.

Guarda il video del presidente Massimo Buconi!