REGGIO CALABRIA. UN NUOVO SODALIZIO PER LA CACCIA E IL TERRITORIO

635

 

Continua incessante sul territorio reggino, il lavoro di Federcaccia per l’ampliamento della base sociale, l’ultima importante notizia è la nascita di un nuovo nucleo operativo, sorto dall’unione di due circoli nel Comune di Palmi; si tratta dello storico Circolo Cacciatori, datato 1908, tra i più antichi nel mezzogiorno ed i Cacciatori Naturalisti Palmesi, di recente istituzione e composto per lo più da giovani. Sotto la regia del Presidente provinciale Domenico Iero e del Vice Presidente Tancredi Labate, i due direttivi rappresentati rispettivamente dal Prof. Nino Lucisano e da Antonio Gangemi, hanno tracciato un percorso comune di lavoro sul territorio, mettendo in campo un vasto programma di eventi ed attività sociali, dalle manifestazioni prettamente ambientali come la raccolta dei bossoli usati e la bonifica degli antichi tratturi, alle manifestazioni cinofile quali le verifiche attitudinali e le expo canine oltre agli eventi sportivi come il tiro a volo ed il tiro a segno. Soddisfatti il Prof. Lucisano, Presidente dell’ultracentenario sodalizio palmese, “vedere tanti giovani che si dedicano all’attività venatoria con spirito nuovo è confortante e lascia ben sperare per il futuro” ed il Presidente Gangemi, dei Cacciatori Naturalisti “iniziamo questo nuovo percorso con grande entusiasmo e passione, siamo già al lavoro per proporre una serie di attività dedicate al territorio ed alla cultura della ruralità”, epicentro delle attività, la storica sede in Piazza 1° Maggio a Palmi che, tra le sue antiche mura, custodisce oltre un secolo di storia venatoria e popolare. “Oggi più che mai, Federcaccia vuol dire inclusione, rinnovamento e progettualità per il territorio, questa unione ne è l’esempio plastico, puntiamo ad essere un punto di riferimento capillare per tutto ciò che riguarda la salvaguardia del territorio, della fauna e delle cultura rurale” conclude Iero.