PRESENTATA A PALAZZO DONINI L’EDIZIONE 2023 DI CACCIA VILLAGE

226

Dopo un’edizione da record, che ha visto migliaia di appassionati varcare i cancelli di una delle più importanti fiere di settore del centro Italia, l’edizione 2023 del Caccia Village  – in programma il 12, 13 e 14 Maggio – è stata presentata ieri da Andrea Castellani, ideatore di Caccia Village, alla presenza della Governatrice della Regione Umbria Donatella Tesei, dell’Assessore regionale Roberto Morroni, del presidente di Umbria Fiere Stefano Ansideri, del Sindaco di Bastia Umbra Paola Lungarotti, dell’Ass. Comunale Filiberto Franchi e della curatrice di Cibo Selvaggio Chiara Comparozzi.

La Governatrice Tesei ha espresso particolare soddisfazione per il circolo virtuoso che i grandi eventi come Caccia Village innescano sull’indotto economico territoriale e su come Caccia Village abbia accolto la necessità di puntare a temi estremamente importanti come quello della sicurezza e della formazione del cacciatore con un panel formativo e di esperti di altissima professionalità e qualità.

“Caccia Village ha il merito di essere diventato un evento di riferimento per il settore a livello nazionale – ha affermato l’Assessore Morroni – un appuntamento di alta qualità curato e organizzato con competenza, che ha il merito di aver creato una solida sinergia tra le associazioni del mondo venatorio nell’unità di intento di riconoscere  a questa nobile e antica attività che è la caccia il giusto ruolo e valore – continua Morroni – Come Regione, siamo a fianco di eventi come Caccia Village perché importanti volani di sviluppo e di visibilità per l’Umbria”

Stefano Ansideri, presidente di Umbria Fiere, porta i dati di una fiera che cresce nei numeri e nelle aree espositive e che, per il 2023, occuperà un’area ancora più ampia del centro fieristico Umbria Fiere, per dare spazio ai nuovi brand di settore, anche internazionali, che hanno scelto Caccia Village e Bastia Umbra per far conoscere al pubblico italiano i loro prodotti.

“Caccia Village è u una manifestazione che il Comune di Bastia sostiene da sempre – afferma il sindaco Paola Lungarotti – perché dà e porta tantissimo al territorio, in termini di occupazione alberghiera, di prestigio, di indotto economico”

Andrea Castellani che ha confermato la presenza del Ministro Lollobrigida al taglio del nastro – previsto per sabato 13 maggio ore 11 – ha svelato alcune delle novità dell’11 edizione, tra queste “PARK Village”, l’area dedicata al lifestyle del cacciatore con prestigiosi marchi internazionali e italiani alcuni dei quali presenteranno a Bastia Umbra prodotti in anteprima mondiale come il Sigaro del Cacciatore. “Siamo molto soddisfatti della continua richiesta di espositori e pubblico che vogliono venire a Caccia Village, perché considerato un punto di riferimento consolidato e affidabile per il mondo venatorio – afferma Castellani. C’è poi la conferma di Cibo Selvaggio, l’unico evento italiano dedicato al cibo di caccia d’autore e alle sue filiere,  sempre più seguito e apprezzato dal pubblico. “Il nostro obbiettivo – afferma Chiara Comparozzi che con Castellani ne è la curatrice- è quello di sdoganare il cibo di caccia da pregiudizi e ipocrisia, parlandone non solo ai cacciatori, ma anche e soprattutto ad un pubblico non venatorio, coinvolgendo in questa edizione anche i più giovani, con attività specifiche dedicate alle scuole.

Un evento nell’evento sarà il Salone Nazionale delle Filiere del Bosco, al quale parteciperanno un numero ristretto di aziende faunistiche venatorie, aziende agrituristiche, produttori e distributori delle filiere certificate di cacciagione e selvaggina, direttamente selezionate dai curatori di Cibo Selvaggio, il cui intento sarà quello di far conoscere il prodotto e mettere in contatto domanda e offerta nell’ambito dell’alta cucina, della ristorazione e del turismo venatorio e gastronomico.