FIDC MILANO MONZA E BRIANZA IN ASSEMBLEA: LE TRADIZIONI DEL PASSATO E LE SPERANZE DEL FUTURO

189

Tempo di ritrovarsi anche per la sezione provinciale di Federcaccia Milano Monza e Brianza, alla presenza di una quarantina di sezioni comunali nella sede del gruppo di cacciatori di Sesto san Giovanni. Presidente dell’assemblea è stato scelto Carlo di Giacomo, presidente della sezione comunale di Sesto San Giovanni, e segretario Vittorio Zocca presidente della sez. comunale di Corsico e Buccinasco. Dopo i saluti di Di Giacomo, il presidente provinciale Luca Agnelli ha fatto il bilancio dell’ultimo anno delle attività della sezione provinciale tra le più attive sul territorio lombardo. Presente all’assemblea anche il Presidente regionale Lorenzo Bertacchi, che ha esordito ringraziando tutti i presidenti delle sezioni che organizzano durante l’anno le attività sul territorio.

Bertacchi ha poi esposto le questioni irrisolte riguardo il munizionamento al Piombo, in particolare le interpretazioni sulle zone umide. E’ stato messo in evidenza come l’integrazione al Calendario Regionale avrà come riferimento quanto sancito dalla l.r. 26/93 e dalla legge 157/92: sarà pronta a metà luglio e sicuramente ci aspetteranno i ricorsi delle associazioni animaliste. Per la specie allodola il piano di gestione impedisce a Regione Lombardia di emanare un carniere giornaliero/stagionale più favorevole ai cacciatori specializzati. I presidenti presenti hanno sollevato alcune questioni riguardo alla gestione e lo stallo dei cani, al ruolo delle guardie delle associazioni animaliste, l’aviaria e della Peste suina africana.

Nel finale dell’assemblea si è passati alla premiazione dei Federcacciatori benemeriti e il riconoscimento è andato a Danilo Cairati, Roberto Farina, Edoardo Bonardi, Natale Garavaglia, Giuseppe Baccelliere, Gianmarco Monti, Leo Vanzini, Carlo Di Giacomo, Amedeo Luca Meani. Un premio speciale è andato alla sezione Comunale di Corsico e Buccinasco in occasione del novantesimo anno dalla sua costituzione in Corsico nel 1933 con il premio ritirato dal neo cacciatore e socio della Sezione Comunale Corsico e Buccinasco Fabio Fiochi.