FEDERCACCIA TOSCANA -UCT. ASSEMBLEA PUBBLICA DI CHIANCIANO: UN INCONTRO CHE GUARDA LONTANO 

37

 

Si è tenuta a Chianciano Terme in provincia di Siena l’assemblea pubblica organizzata dalla Federcaccia UCT Provinciale di Siena, alla quale hanno partecipato con entusiasmo circa cento persone tra cacciatori, dirigenti, tecnici e rappresentanti degli ATC senesi.

L’incontro è stato aperto dal Presidente della Sezione comunale di Chianciano Mauro Cozzi Lepri, che ha accolto i partecipanti con parole di ringraziamento per la loro presenza e per il supporto continuo all’Associazione.

La parola è passata poi a Massimo Buconi, Presidente nazionale Federcaccia e ospite d’onore della serata, il quale nel suo intervento – dopo aver ringraziato i presenti per la grande partecipazione – ha fatto il punto sulla caccia in Italia e in Europa ripercorrendo il lavoro svolto dell’Associazione negli ultimi mesi.

“Oggi più che mai è essenziale che la voce dei cacciatori venga ascoltata” Ha esordito Buconi in apertura del suo intervento. “Ci troviamo a vivere la nostra passione in un periodo storico difficile ma comunque di prospettiva. La diversa percezione da parte della società dell’estremismo animalista, e alcune delle nuove politiche europee legate all’agricoltura e alla gestione ambientale portano ad un momento favorevole, nel quale si intravedono delle opportunità per il nostro mondo. Una di queste la riqualificazione della caccia e della figura del cacciatore nella società moderna, battaglia che ci vede impegnati, anche a livello comunicativo, già dallo scorso mandato”.

Proseguendo poi: “Dialogare con le istituzioni, essere attenti e preparati anche dal punto di vista tecnico-scientifico – e per questo ringrazio il grande lavoro del nostro Ufficio Studi e Ricerche – è quello che consente a Federcaccia di contribuire fattivamente a creare un futuro solido e concreto, all’attività venatoria nel nostro Paese.

I lavori sono proseguiti con l’intervento del Presidente Regionale Toscano e Vicepresidente Nazionale Federcaccia, Marco Salvadori, che proseguendo sul solco tracciato da Buconi, ha ripercorso il lavoro svolto dai dirigenti e dai collaboratori a livello regionale negli ultimi mesi.

“Il nostro impegno per garantire soddisfazione e futuro alla caccia ed ai cacciatori in Toscana è stato massimo nell’ultimo periodo come negli ultimi anni,” ha dichiarato Salvadori. “La nostra Associazione vive da protagonista il confronto con le Istituzioni regionali su tutte le tematiche venatorie attuali. Dal prossimo piano faunistico venatorio alla discussione sull’approvazione del nuovo calendario venatorio regionale, dalla gestione del territorio tramite gli ATC, fino al supporto costante offerto dalle nostre Sezioni ai cacciatori, affinché abbiano tutte le risorse e il sostegno necessari alle loro esigenze.”

La parola poi è passata al Presidente Provinciale di Siena Claudio Pucci, che ha sottolineato l’intenso lavoro svolto nell’ultimo periodo a livello provinciale – caratterizzato da numerosi incontri territoriali – volti a rafforzare lo scambio di idee ed il confronto tra l’Associazione e i cacciatori sulle principali tematiche venatorie e sulla gestione faunistico ambientale del territorio.

Infine la parola è passata a Franco Cassioli, Coordinatore degli Atc Toscani, che ha elencato alcune delle ultime iniziative gestionali messe in campo sul territorio dagli Ambiti.

L’assemblea si è conclusa con un vivace dibattito, durante il quale i partecipanti hanno avuto l’opportunità di esprimere le loro opinioni e porre domande ai relatori, riaffermando ancora una volta quanto per Federcaccia siano importanti il dialogo e la partecipazione attiva. (Federcaccia Toscana -UCT)