FEDERCACCIA LOMBARDIA DEPOSITA LE OSSERVAZIONI AL PIANO FAUNISTICO REGIONALE

258

 

Scade oggi giovedì 31 marzo il termine per presentare le osservazioni del Piano faunistico Regionale predisposto dall’Assessorato Agricoltura di Regione Lombardia. Federcaccia ha presentato un corposo lavoro coordinato dal presidente regionale avv. Lorenzo Bertacchi che ha visto coinvolto anche il Centro Studi di Federcaccia Nazionale oltre che l’Ufficio Giuridico Nazionale della nostra associazione.

Moltissime le osservazioni presentate, tecniche, legali, di buon senso e di denuncia di vere e proprie posizioni strumentalmente anticaccia riscontrate soprattutto nello Studio di Incidenza. Ne abbiamo già accennato nel Cacciapensieri della scorsa settimana ed avremo modo di approfondirle nelle prossime settimane. Da domani le nostre osservazioni saranno disponibili per essere controdedotte dai funzionari regionali: crediamo ancora nel buon senso e nella volontà di buona amministrazione. Non possiamo pensare di essere condannati alla fine della caccia, abbandonati da coloro che hanno sempre sostenuto di difendere le tradizioni del territorio.

Il mondo venatorio deve giustamente adeguarsi ed evolversi, ma non estinguersi.

Lo ripetiamo, a scanso di equivoci: la Regione Lombardia necessita di un Piano Faunistico Venatorio, ma lo stesso non deve essere viziato da logiche anti caccia, non è giusto! Andiamo verso importanti appuntamenti elettorali e oggi riusciamo a raggiungere tutti i nostri associati ma anche tutti coloro che ci riconoscono serietà e correttezza, per tutto quello che continuiamo a fare, non a promettere, ma a fare all’interno della nostra società.

Non tollereremo prese in giro, false promesse, imboscate dell’ultimo minuto. Vogliamo, esigiamo, che le nostre osservazioni siano valutate con la massima imparzialità e professionalità. (Fonte FEDERCACCIA BRESCIA – CACCIAPENSIERI)