FEDERCACCIA LAZIO SANT’UBERTO A SQUADRE, FROSINONE TRIONFA AD ACQUAFONDATA

332

FEDERCACCIA LAZIO: SANT’UBERTO A SQUADRE, FROSINONE TRIONFA AD ACQUAFONDATA

Martini, La Bella, Turriziani e De Santis si impongono con merito. Seconda Latina

Sette squadre, 28 binomi cane-cacciatore e tanta, ma proprio tanta voglia di ripartire: sono i numeri della 53ma semifinale regionale Sant’Uberto a Squadre del Lazio, svoltasi domenica 16 maggio nella cornice unica di Acquafondata, a un passo dal cielo e a pochi metri dal confine tra Lazio e Molise. Il delegato Mauro Frasi e i giudici Giancarlo la Bella, Roberto Caponi, Walter Viozzi e Arcangelo Graziani hanno potuto visionare un lotto di concorrenti interessanti e non troppo arrugginiti dalla lunga pausa dovuta al Covid-19. A proposito di norme sanitarie, all’infaticabile presidente provinciale di Frosinone Alessandro Filippi è toccato anche il compito di responsabile delle misure contenitive, con le linee-guida Federcaccia sulle misure di prevenzione dal contagio che sono state perfettamente rispettate, garantendo il corretto svolgimento della prova e assicurando gli spazi necessari ai fini del distanziamento personale. A Daniela Iovine è stato invece affidato – decisamente a ragione – il delicato compito della Segreteria. Alla referente regionale delle Cacciatrici Federcaccia di Lazio, Abruzzo e Molise va il merito di aver curato la manifestazione sotto molti aspetti, contribuendo a realizzare un evento che, fino a pochi anni fa, sarebbe stato impensabile.

E invece la semifinale si è svolta e anche nel migliore dei modi, con l’ingegner Curzio Stirpe – gestore dell’Azienda agrituristico-venatoria di Acquafondata – che ha messo a disposizione terreni a dir poco eccezionali, senza dubbio meritevoli di considerazione per i massimi campionati federali. Particolarmente apprezzata, inoltre, la piena disponibilità dimostrata dall’amministrazione comunale di Acquafondata, con il sindaco Antonio Di Meo che ha concesso la centralissima piazza dei Caduti per le iscrizioni e la cerimonia della premiazione.

Due le squadre provenienti rispettivamente da Roma, Rieti e Frosinone, mentre una compagine è giunta da Latina: tutte le compagnie sono state messe nelle migliori condizioni per incontrare, ma il binomio terreni-selvaggina di assoluta qualità ne ha messo a dura prova la resa ai fini della classifica, che ha registrato una certa selezione grazie proprio al valore aggiunto offerto dal teatro della sfida. La quale sfida, alla resa dei conti, si è risolta a colpi di guidate e di pistaggi al limite del cardiopalma, con i selvatici abili a sottrarsi di pedina defilandosi con scaltrezza alla presenza degli ausiliari. Ogni turno si è così rivelato difficile da interpretare e risolvere tanto per i cani quanto per i concorrenti, che con la loro grande correttezza e sportività hanno comunque messo i giudici nelle migliori condizioni per svolgere il proprio, delicato compito.

A spuntarla, alla fine, è stata la squadra di Frosinone, composta da Antonio Martini, Alessandro La Bella, Enzo Turriziani e Alessandro De Santis. Ai padroni di casa è andato il titolo regionale: rappresenteranno il Lazio alla finale nazionale Sant’Uberto a Squadre 2021 insieme ai vicecampioni di Latina Carlo Rossi, Mario Mancini, Umberto Pasquini e Pasquale Buco. Terza classificata, ed eventuale squadra di riserva per la finale nazionale, la squadra di Roma composta da Renato Proietti, Sergio Di Meola, Luciano Susi e Stefano Iadecola.

A fine manifestazione spazio agli interventi tecnici del presidente Regionale Aldo Pompetti, del presidente Provinciale di Frosinone Alessandro Filippi, del delegato nazionale Alberto Dandolo, e ai saluti dello stesso padrone di casa Stirpe, del sindaco  Di Meo e del comandante dei carabinieri maresciallo Morgan Napolitano. Poi via alle proclamazioni e alle premiazioni, con la gioia dei campioni regionali e dei vice che rappresenteranno il Lazio alla finale nazionale.

Frosinone, 18 maggio 2021

Ufficio Stampa Federcaccia Lazio

Squadra prima classificata Frosinone
Squadra seconda classificata Latina
Tavolo premiazioni giudici organizzatori