COP15: UN NUOVO PIANO STRATEGICO PER COMBATTERE LA PERDITA DI BIODIVERSITÀ

327

 

Con due anni di ritardo, quest’anno si terranno, a Kunming-Cina, il 15° incontro della Conferenza delle Parti della Convenzione sulla Diversità Biologica (COP15), il 10° incontro della Conferenza delle Parti che serve da incontro delle Parti del Protocollo di Cartagena sulla Biosicurezza (COP-MOP10) e il  4° incontro Conferenza delle Parti che serve da incontro delle Parti del Protocollo Nagoya-ABS (COP-MOP4).

Questi incontri rappresentano un momento fondamentale per il futuro della Biodiversità del nostro Pianeta, infatti hanno lo scopo di definire il nuovo piano strategico della Convenzione e l’adozione di un Quadro globale per la biodiversità post-2020 (Post-2020 Global Biodiversity Framework, o Post-2020 GBF) che stabilisce gli obiettivi da raggiungere entro il 2050.

Gli incontri avrebbero dovuto tenersi nel 2020, ma sono stati rimandati a causa della pandemia da COPVID-19, tuttavia in questi due anni i 196 Paesi che fanno parte della Convenzione, insieme a tutte le parti interessate non Governative, si sono riuniti virtualmente in diverse occasioni ufficiali per assicurarsi di raggiungere l’ambizioso obbiettivo degli incontri COP15 e COP-MOP10 e 4.

Tra gli incontri preparatori che si sono svolti nel 2021 è utile ricordare: la prima sessione del 3° incontro dell’Open Ended Working Group, dal 23 agosto al 3 settembre 2021, in cui è sta discussa in modalità virtuale la prima versione Post-2020 GBF e la I parte della COP15, COP-MOP10 e COP4 che si è svolta in modalità mista (virtuale ed in presenza a Kunming), dal 1 al 15 ottobre 2021, ed ha incluso un Segmento di Alto Livello. Nel corso del Segmento di Alto Livello i Ministri dell’ambiente (o i capi delegazione presenti in Cina) presenti hanno firmato la Dichiarazione di Kunming: “Ecological Civilization: Building a Shared Future for All Life on Earth” che rappresenta l’impegno dei Paesi firmatari la Convenzione per i prossimi anni.

Le discussioni ed i risultati della prima sessione dell’ OEWG3 e che verranno riprese nel corso delle riunioni di marzo sono presenti nel Resoconto redatto per gli argomenti di competenza degli esperti ISPRA che hanno partecipato alle riunioni.

I prossimi incontri di preparazione alle COP e COp-MOP si terranno Ginevra dal 13 al 29 marzo 2022 (https://www.cbd.int/meetings/). (Fonte ISPRA)