CCT: DEFINITE LE MODALITA’ PER L’INTERSCAMBIO TRA TOSCANA, LAZIO E UMBRIA

392

 

La Giunta Regionale Toscana ha approvato la delibera sugli accordi di reciprocità per “l’interscambio dei cacciatori tra regioni Lazio, Umbria e Toscana”.

L’accordo, valevole per la stagione venatoria 2022/2023, stabilisce le modalità di svolgimento della caccia alla selvaggina migratoria da appostamento, svolta dai cacciatori provenienti dalle tre regioni interessate, oltre alle modalità per l’iscrizione in via prioritaria agli ATC scelti come eventuale residenza venatoria o ulteriore ATC.

Nello specifico, sarà possibile per i cacciatori Toscani, effettuare in via prioritaria l’iscrizione agli ATC Laziali ed Umbri o in alternativa, svolgere la caccia alla selvaggina migratoria da appostamento, attraverso il sistema di prenotazione per la mobilità venatoria.

I cacciatori Toscani, a partire dal 1° ottobre sino al 31 gennaio 2023 potranno prenotare le giornate di mobilità alla migratoria negli ATC della Regione Lazio, per un massimo di 18 giornate, versando una quota di euro 35.

Per gli ATC Laziali, le prenotazioni avverranno attraverso il sistema di prenotazione messo a disposizione dell’ATC Rieti 1.

Per quanto attiene invece la mobilità negli ATC della Regione Umbria, si potranno svolgere un massimo di 20 giornate sempre alla selvaggina migratoria da appostamento, previo versamento di euro 35 ed utilizzando il sistema di prenotazione messo a punto dalla Regione Umbria.