AL COORDINAMENTO DELLE CACCIATRICI IL RICONOSCIMENTO “CACCIATORE DELL’ANNO” 2023

799

L’onorificenza assegnata alle appartenenti al Coordinamento Nazionale Cacciatrici Federcaccia per il loro impegno a fianco delle popolazioni colpite dal maltempo in Emilia Romagna

Anche in questo 2023 la Federazione Italiana della Caccia ha assegnato nel corso della sua Assemblea invernale l’onorificenza de “Il Cacciatore dell’anno”. Il riconoscimento, istituito dall’attuale Consiglio di Presidenza, è assegnato ogni anno a coloro che si siano distinti per particolari meriti o con il proprio impegno in materia faunistico-venatoria, ambientale, etica o sociale abbiano rappresentato un positivo esempio presso la società civile dell’operato della Federazione e della figura del cacciatore.

Il Presidente nazionale Massimo Buconi ha conferito l’onorificenza al Coordinamento Nazionale Cacciatrici Federcaccia, le cui componenti si sono particolarmente distinte in occasione degli eventi meteorologici avversi che lo scorso mese di maggio hanno colpito il Centro Italia e soprattutto l’Emilia Romagna, flagellata da piogge persistenti, allagamenti, straripamenti e frane.

Attivandosi sin dal primo momento e mettendosi a disposizione della struttura dei soccorsi, le cacciatrici del Coordinamento hanno operato in autonomia aprendo una sottoscrizione e con le prime donazioni acquistando generi alimentari di prima necessità consegnati alle famiglie che al momento erano ancora isolate; provvedendo a contribuire al sostentamento dei tanti volontari che a titolo spesso personale e senza essere formalmente inquadrati nelle fila della Protezione Civile erano accorsi a prestare aiuto, e fornendo il carburante per le motoseghe, indispensabili per tagliare gli alberi che ostruivano le strade.

Come ricordato nella motivazione che ha accompagnato il riconoscimento, l’impegno delle cacciatrici del Coordinamento a favore delle popolazioni locali si è protratto nel tempo e superata l’emergenza si è concretizzato nella realizzazione della felice idea di lasciare un segno tangibile destinando i numerosi contributi ricevuti da varie fonti per la ristrutturazione della scuola dell’infanzia e asilo nido “Ippodromo” di Cesena, donando gli arredi per la stanza motoria e la ricostruzione del giardino. Una targa affissa presso i locali della scuola rimane a testimoniare il generoso gesto a favore della cittadinanza.

Hanno ritirato il premio la Coordinatrice nazionale Isabella Villa e la referente per l’Emilia Romagna Paola Gobbi.

Ufficio Stampa Federazione Italiana della Caccia