AD ACQUAFONDATA (FR) LA PROVA D’ECCELLENZA S. UBERTO (CENTRO) E MEMORIAL BENITO E CURZIO STIRPE

118

 

Nell’Azienda Agro Turistico Venatoria di Acquafondata, sita a un’altitudine di 926 metri s.l.m. in un paesaggio selvaggio ed incantevole, si è svolta la Prova d’Eccellenza S. Uberto (Centro) e Memorial Benito e Curzio Stirpe riservata alle categorie Assoluti, Donne, Under 30 e Cerca, valida per l’accesso alla selezione per i Mondiali.

I Giudici designati a valutare i concorrenti nei vari turni sono stati Roberto Caponi, Mauro Frasi e Pietro Miluzzi.

La prova è stata caratterizzata da condizioni atmosferiche ideali, con temperature che si sono rilevate fresche e gradevoli sia per i concorrenti che per i loro ausiliari e per tutti i presenti.

I terreni di gara sono risultati idonei per la manifestazione in essere e la selvaggina è stata di qualità eccellente e in particolar modo molto scaltra, sottraendosi all’incalzare degli ausiliari che hanno dovuto esprimersi al meglio. I concorrenti intervenuti, data l’importanza di tale evento provenivano da Lazio, Campania, Calabria, Toscana, Abruzzo e Umbria, per un totale di 24 iscrizioni. Tre i campi a disposizione.

Presenti alla premiazione per l’AATV di Acquafondata Alessandra Stirpe, il Sindaco Marina di Meo, figlia dello storico Sindaco Antonio di Meo, e il Comandante dei Carabinieri Morgan Napolitano.

Dopo un barrage a tre si sono qualificati per l’accesso alla selezione per i mondiali i seguenti concorrenti:

Assoluti

  • FERRANTE FRANCESCO con il Setter Inglese Max

Cerca

  • CARRETTI MARCO con lo Springer Syncerus Spy Catcher

Infine, si è svolto un barrage tra i primi di categoria per assegnare il Trofeo Memorial Benito e Curzio Stirpe tra Martina Zucca, Marco Carretti e Francesco Ferrante: ad avere la meglio con una prestazione eccellente è stato Marco Carretti con Syncerus Spy Catcher.