A SALERNO CORSA LA XVI COPPA ITALIA PER CANI DA SEGUITA SU VOLPE

525

 

Sono state due giornate all’insegna dell’alta cinofila su selvatico vero quelle andate in scena il 20 e 21 gennaio a Colliano (SA), dove è stata ospitata la prova finale della Coppa Italia Federcaccia su volpe.

Il sabato le condizioni climatiche avverse, pioggia, vento e neve, hanno messo a dura prova cani e concorrenti, accompagnatori e giudici. Nonostante l’inclemenza del meteo si è riusciti a portare a termine la giornata di gara con risultati soddisfacenti, confortati poi da una domenica decisamente migliore.

Competenti e imparziali nei giudizi, lo dimostra il lungo applauso a loro dedicato alla lettura delle classifiche, i giudici Egidio Chianello, Cristian Isoldi, Demetrio Lione, Nicola Califano e Salvatore Palladino.

Un ringraziamento particolare da parte del coordinatore per le attività agonistiche nazionali Aldo Pompetti e di tutti coloro che sono stati a vario titolo coinvolti nella prova va al Presidente provinciale di Salerno Luigi Spera, presente nelle due giornate, e a Carlo Cascino per il doppio impegno in segreteria e come giudice. Ma un doppio plauso va a Biagio Carbone e a tutto il suo staff per la perfetta organizzazione tecnica, alle guardie venatorie e naturalmente a Mister Mix, sponsor della manifestazione.

Il Delegato Luigi Chiappetta si è complimentato per l’ottima organizzazione, i terreni e per la giusta presenza delle volpi, dedicando poi una giusta nota di merito e un ringraziamento di cuore alle cacciatrici che hanno partecipato alla prova dando ancora un saggio della loro bravura.

In ultimo – ha concluso Chiappetta – ma forse andava messo in primo piano, vanno sottolineate la sportività, la disponibilità, l’altruismo e lo spirito di vera amicizia che ancora una volta hanno dimostrato i federcacciatori. Un grazie a Federcaccia nazionale e al presidente Massimo Buconi, sempre attenti e vicini ai cacciatori e un abbraccio e complimenti ad Aldo Pompetti, che in questi ultimi anni è riuscito a creare un gruppo importante e portare avanti con ottimi risultati tutte le attività sportive di Federcaccia”.

Questa la classifica.

Singoli

1 Carmine Lonetto (canettiere), Antonio Macrì e Domenico Rocco (postaioli)

2 Gerardo Glielmi (canettiere), Federico Glielmi e Gerardo D’Ambrosio (postaioli)

Coppie

1 Igino Di Palma (canettiere), Giovanni Ricci, Angelo Trabello (postaioli)

2 Morena Pierro (canettiere), Carmela Volpe, Annachiara Toriello (postaioli)

3 Maurizio Sollazzi (canettiere), Gerardo Polisciano, Vincenzo Carbone (postaioli)

Mute

1 Giuseppe Marrandino (canettiere), Fortunato Vicinanza, Gaetano Cannoniero, Giancarlo Pironti (postaioli)

2 Carmine Lonetto (canettiere), Antonio Macrì, Domenico Rocco, Maurizio Sollazzi (postaioli)

3 Michele Delli Gatti (canettiere), Mario Di Maio, Carmine De Vittis, Giuseppe Giannattasio (postaioli)