5X1000 AI PARCHI NAZIONALI, TRIPLICATI I CONTRIBUTI IN QUATTRO ANNI

364

 

Sono triplicati i contributi dei cittadini ai parchi nazionali attraverso la scelta del 5×1000, nel 2021 il contributo per i parchi nazionali ha raggiunto le 609mila euro, grazie alle scelte di 20762 contribuenti che hanno optato per la tutela della biodiversità. Nel 2018 si era raggiunta la cifra di 243mila euro e otto parchi si trovavano a “zero scelte”. Il Grafico mostra come si sia rapidamente passati dalle 8588 opzioni del 2018, a 11218 nel 2019 (pari a 303mila euro); nel 2020, sono stati 17820 i cittadini a selezionare i parchi nazionali per la quota del 5×1000 (pari a 517mila euro);  per poi raggiungere il picco nel 2021 con ben 20726 (pari a 609mila euro).  Altro dato significativo: sia nel 2020 che nel 2021 nessun parco nazionale ha registrato “zero preferenze”.

E’ un chiaro segnale di attenzione e sensibilità nei confronti della difesa della biodiversità – commenta il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri –  Quella del 5×1000 è una scelta consapevole, e addirittura abbiamo molti cittadini che non si fermano alla generica voce ‘parchi nazionali’ ma indicano le destinazione precisa, ovvero il parco ove abitano o a cui sono legati per vari motivi, a partire dalle emozioni che si vivono quando ci si immerge negli habitat naturali“.