TOSCANA. SICUREZZA NEL BOSCO: CORTONA ANCORA PIÙ CARDIOPROTETTA

31

Otto nuovi defibrillatori per le squadre di caccia al cinghiale, ma a disposizione anche per tutti gli altri frequentatori del bosco, vanno ad aggiungersi ai 50 apparecchi salvavita già presenti nel territorio comunale, situati in vari centri di aggregazione ed altri luoghi aperti al pubblico.

I defibrillatori portatili per le squadre dei cinghialai del territorio saranno collocati a presidio delle zone collinari, quando non utilizzati durante le battute, come ulteriore importante risorsa per tutti coloro che praticano attività all’aria aperta come ad esempio il trekking e la mountain bike.

Il caposquadra ad ogni uscita si geolocalizzerà con la centrale dell’emergenza Azienda USL Toscana Sud Est, in modo da essere attivabile in caso di necessità nei confronti di sportivi, escursionisti e chiunque dovesse averne bisogno.

L’iniziativa del Comune di Cortona si avvale del sostegno della Banca Popolare di Cortona e dei Volontari della Misericordia di Cortona che hanno curato i corsi di formazione per tutti coloro che saranno preposti all’utilizzo degli apparecchi.

Una importante iniziativa questa, che ancora una volta sottolinea l’impegno dei cacciatori nei confronti di tutta la comunità, facendo in modo in questo caso, che un servizio di sicurezza indispensabile raggiunga luoghi impervi che altrimenti non sarebbero presidiati in tempo reale.

La Segreteria CCT