LA SEZIONE DI LIZZANO IN BELVEDERE RICORDA ITALO BERNARDINI

35

Gli amici della Sezione FIdC del Comune di Lizzano in Belvedere (BO) e i Federcacciatori della Provincia di Bologna tutti, sono vicini alla famiglia di Italo Bernardini, prematuramente scomparso il 19 giugno 2024, all’età di 64 anni.

Amante e rispettoso della natura, come non ricordarlo con i suoi bravissimi setter inglesi a caccia di beccacce nei boschi del territorio del Corno alle Scale, luoghi da lui frequentati sin da giovanissimo in compagnia del padre.

Sì, la beccaccia, la sua grande passione che lo aveva portato ad interessarsene attivamente, anche sotto il profilo tecnico-scientifico. Fondamentale la collaborazione con il Dott. Paolo Pennacchini, Presidente della Federazione Italiana Beccacciai, nell’organizzare un Corso di Specializzazione per l’abilitazione alla qualifica di “Monitoratore Beccacce”, svolto in Comune di Vergato (BO). Per saperne di più sulla biologia di questo stupendo e misterioso migratore, nonché sulle problematiche di conservazione e di prelievo sostenibile, si è impegnato attivamente nella raccolta dati, basati sia sullo studio delle ali prelevate durante la stagione venatoria, sia sulle segnalazioni degli incontri. Inoltre, da appassionato cinofilo quale era, aveva in animo la realizzazione di un modulo formativo finalizzato anche alla formazione del cane.

Il suo impegno era quello di affermare la sostenibilità della Caccia con la “C” maiuscola e valorizzare l’importanza di un cacciatore al passo coi tempi, nel contribuire alla salvaguardia dell’agroecosistema e della fauna in generale. Tra le altre cose, seppur per breve periodo, è stato membro del Consiglio Direttivo di ATC BO3.

Ecco, caro Italo, con affetto e stima, tutti noi vogliamo ricordarti nei boschi d’Appennino a te noti, nelle umide e nebbiose giornate d’autunno in compagnia dei tuoi setter per udire l’emozionante “sfrullo” ovattato della regina.