ANCHE PER I CANI DONARE SANGUE PUO’ SALVARE ALTRE VITE

486

 

Federcaccia Toscana segnala questa importante iniziativa promossa dal Dipartimento Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa, sulla quale la nostra Associazione cercherà di fornire il massimo contributo per la sensibilizzazione dei propri iscritti e dei cacciatori.

Il Servizio di Medicina Trasfusionale Veterinaria (MTV) è attivo fin dal 1994 presso l’Ospedale Didattico Veterinario (ODV) “Mario Modenato” del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa.

Tale servizio risponde a necessità sempre crescenti non solo di tutti i medici dell’ODV, ma anche dei medici veterinari liberi professionisti che sono sul territorio.

Il servizio di MTV, per gestire al meglio le crescenti necessità di prodotti emotrasfusionali, gestisce una propria banca del sangue che viene conservato in una emoteca, in modo che il sangue sia sempre a disposizione.

Le richieste di sangue sono sempre in aumento poiché oltre alla trasfusione di sangue intero (usato per esempio nelle emorragie), facciamo quotidianamente uso di plasma e globuli rossi concentrati, ovvero di emocomponenti che hanno indicazioni per molte patologie (es. avvelenamenti, disturbi vari della coagulazione, anemia emolitica da malattie trasmesse da zecche, etc.).

Come per tutti i centri trasfusionali la nostra attività si basa su atti di volontariato da parte di persone che, sensibili al problema, mettono a disposizioni i loro cani in salute perché aiutino cani meno fortunatiI cani donatori devono essere cani docili ed in salute, con un’età compresa fra i 2 e gli 8 anni e con un peso corporeo superiore ai 25 kg.

Se un cane ha queste caratteristiche può essere sottoposto a visita clinica ed a esami del sangue che accertino con maggior sicurezza il suo stato di benessere. Per essere considerato un cane donatore occorre che emocromo, esami biochimici, esami delle feci e delle urine, nonché esami per le più frequenti patologie (filariosi, leishmaniosi, malattie trasmesse da zecche) siano buoni.

Tutti questi esami, che vengono fatti all’inizio ma ripetuti anche ad ogni donazione sono a totale carico del servizio di MTV e vengono messi a disposizione del proprietario ogni volta che si esegue un prelievo.

Ogni cane incluso viene inquadrato inoltre nel suo gruppo sanguigno: nel cane esistono due gruppi principali, DEA 1 (Dog Erthrocyte Antigen) positivo e DEA 1 negativo (donatore universale), entrambi includibili.

La donazione, eseguita prendendo il sangue dalla vena giugulare, è una procedura della durata di circa 5-10 minuti che viene eseguita sull’animale sveglio in quanto non dolorosaIl proprietario è direttamente coinvolto e rimane sempre con il cane. Il giorno della donazione il cane deve venire a digiuno, ma dopo la donazione fa merenda e la sua giornata è normalissima, senza alcuna limitazione.

L’atto della donazione è un momento importante non solo perché è un atto d’amore fra animali mediato dall’uomo, ma anche perché è un momento in cui il donatore esegue un vero e proprio checkup sanitario con visite ed esami, la donazione è uno strumento di monitoraggio dello stato di benessere del nostro cane!

Sperando di aver fatto nascere in voi interesse per questo progetto così socialmente importante, rimaniamo a disposizione sia per domande che potrete inviarci per mail (servizio.medicinatrasfusionale@vet.unipi.it), sia per eventuali incontri in presenza.