Fauna cacciabile, varie informazioni sulla caccia

logo Federazione Italiana della CacciaLogo F.A.C.E.
22 Febbraio 2020

Benvenuti in Federcaccia Online
Fauna particolarmente protetta

ALLOCCO (Strix aluco)
< indietro


a cura di Mario Spagnesi





Inquadramento  sistematico

Ordine
Strigiformi
Famiglia
Strigidi
Genere
Circus


Distribuzione

Specie stanziale diffusa in Europa ed Asia dal Portogallo alla Corea ed in Nord Africa.

In Italia è presente nell’intera penisola, con esclusione di buona parte della Puglia, e in Sicilia.


Dove vive

Frequenta boschi di latifoglie e misti, alternati ad ampie radure che fungono da territori di caccia, zone agricole con presenza di filari, vecchi alberi e rovine, pertinenze di abitazioni, parchi e giardini, dalla pianura alla montagna fino a quote di 1.400-1.500 m s.l.m.


Alimentazione

Si ciba di piccoli Mammiferi (toporagni, arvicole, topi, scoiattoli, ghiri, ecc.), Uccelli di piccola e media mole, rane, rospi, Pesci, Molluschi, Insetti. Le borre, insieme delle parti non digerite del cibo che viene rigettato, sono di colore variabile dal grigio al nero e possono contenere resti di terriccio e di vegetali.


Comportamento

Ha abitudini notturne e crepuscolari e durante il giorno staziona su posatoi riparati: cavità di rocce, di ruderi o di alberi. È legato per tutto l’anno al proprio territorio, che delimita con il canto. Possiede un volo silenzioso. Adotta tecniche di caccia piuttosto varie: a seconda dei casi, attacca la preda dopo aver atteso su un posatoio il momento propizio oppure sorvolando con volo a zig-zag a pochi metri dal suolo il territorio di caccia. Normalmente ghermisce la preda sul terreno e occasionalmente in aria.


Riproduzione

Periodo riproduttivo: depone le uova tra febbraio e maggio; una covata l’anno.

Nido: nella cavità di un albero o in un anfratto roccioso, sul terreno in posizione ben protetta dalla vegetazione, nei cascinali e nei fienili.

Uova: in genere 2-4.

Cova: 28-30 giorni. L’incubazione è effettuata dalla femmina alla deposizione del primo uovo, cosicché la schiusa è asincrona.

Cure parentali: i pulcini sono nidicoli e s’involano all’età 5-6 settimane. In genere solo uno o due giovani della nidiata riescono a completare lo sviluppo e raggiungere l’indipendenza all’età di circa 4 mesi.


Status e conservazione

La specie in Europa è considerata in uno stato di conservazione favorevole e le sue popolazioni appaiono in progressivo, costante incremento in quasi tutto l’areale di distribuzione.


Livello di protezione

Convenzione di Berna, all. II: specie rigorosamente protetta.

Legge nazionale 11 febbraio 1992, n. 157, art. 2: specie particolarmente protetta.



Federazione Italiana della Caccia
Via Salaria, 298/a - 00199 Roma - Tel / Fax 06 844094217 - Cf 97015310580 - fidc@fidc.it