Fauna cacciabile, varie informazioni sulla caccia

logo Federazione Italiana della CacciaLogo F.A.C.E.
4 Aprile 2020

Benvenuti in Federcaccia Online
Fauna particolarmente protetta

SCIACALLO DORATO (Canis aureus)
< indietro

a cura di Mario Spagnesi



Sciacallo dorato


Inquadramento sistematico


Ordine   Sottordine   Famiglia   Genere 
 Carnivori  Fissipedi  Canidi  Canis 

 

Distribuzione
Specie diffusa in Africa ed in gran parte dell’Eurasia. La sua presenza è stata segnalata in anni recenti in Friuli-Venezia Giulia, nelle province di Udine e Trieste, ed in Veneto, nelle province di Belluno e Treviso.


Dove vive

Frequenta una grande varietà di ambienti, sia in pianura che in montagna fin oltre i 2.000 m di altitudine. L’ambiente d’elezione è però costituito dalle zone aperte attraversate da corsi d’acqua e provviste di alberi e cespugli spinosi, quali ad esempio la gariga e la macchia mediterranea.


Alimentazione

Si ciba di Insetti, Vertebrati di piccola e media mole, carogne, frutta, bacche ed ogni sorta di vegetali.


Comportamento
È territoriale e delimita i confini del proprio territorio con l’orina; quando il segnale olfattivo non dissuade altri conspecifici a penetrare nel territorio già occupato si accendono conflitti, che il più delle volte si risolvono con semplici dimostrazioni di aggressività. Durante la caccia si possono formare gruppi di numerosi individui che collaborano alla predazione e si dividono il cibo. È per lo più attivo alla sera e al mattino presto, mentre trascorre il giorno tra la fitta vegetazione, in cavità naturali o in tane. Queste ultime sono piuttosto semplici, essendo costituite da una galleria lunga circa tre metri che termina con una camera. Il nucleo familiare è composto dalla coppia riproduttiva, caratterizzata da legami di lunga durata, e dai piccoli dell’anno, ai quali possono aggiungersi, se le risorse alimentari lo consentono, i figli dell’anno precedente.

Riproduzione
Stagione riproduttiva: tra gennaio e marzo nelle regioni più settentrionali dell'areale.
Gestazione: 62-63 giorni.
Numero piccoli: da 3 a 8.
Allattamento: 2-3 settimane.
Maturità sessuale: a circa 2 anni di età.


Status e conservazione

Nel proprio areale questa specie è localmente abbondante e diffusa. Per la grande adattabilità e la naturale tendenza a colonizzare nuovi territori non presenta particolari problemi di conservazione a livello mondiale.


Livello di protezione
Direttiva Habitat 92/43/CEE, all. V:
specie di interesse comunitario il cui prelievo nella natura e il cui sfruttamento potrebbe formare oggetto di misure di gestione.
Legge nazionale 11 febbraio 1992, n. 157, art. 2: specie particolarmente protetta.



Federazione Italiana della Caccia
Via Salaria, 298/a - 00199 Roma - Tel / Fax 06 844094217 - Cf 97015310580 - fidc@fidc.it