Fauna cacciabile, varie informazioni sulla caccia

logo Federazione Italiana della CacciaLogo F.A.C.E.
22 Febbraio 2020

Benvenuti in Federcaccia Online
Fauna particolarmente protetta

LUPO (Canis lupus)
< indietro

a cura di Mario Spagnesi


Lupo

                                                 Inquadramento sistematico


Ordine   Sottordine   Famiglia   Genere 
 Carnivori  Fissipedi   Canidi   Canis 


Distribuzione
È uno dei Mammiferi selvatici con la distribuzione geografica più estesa. L’areale originario, infatti, interessava gran parte dell’emisfero settentrionale e comprendeva l’intero continente nord-americano ed eurasiatico. A seguito della persecuzione operata dall’uomo ha progressivamente ridotto il suo areale, fino a risultare estinto, nel XIX secolo, da tutta l’Europa centrale e settentrionale.
In Italia era diffuso nell’intera penisola fino alla metà del 1800, poi ha subito una forte persecuzione da parte dell’uomo e all’inizio del 1970 risultava presente solo in pochi e frammentati comprensori montani dell’Appennino centro-meridionale. Negli ultimi decenni del Novecento ha nuovamente espanso il proprio areale diffondendosi in tutta la catena appenninica, dall’Aspromonte fino alle Alpi Marittime ed alle aree alpine del Piemonte ai confini meridionali della Val d’Aosta.


Dove vive
In Italia frequenta le zone montane e collinari densamente forestate.


Alimentazione
Preda varie specie di Mammiferi selvatici (cinghiali, caprioli, ecc.) e domestici (pecore, capre, vitelli e puledri). In condizioni di scarsa disponibilità delle prede abituali si ciba anche di frutta, Insetti e rifiuti.


Comportamento
È territoriale e vive in branchi che corrispondono essenzialmente ad un’unità familiare. La struttura sociale di un branco non è rigida e si possono determinare inversioni delle posizioni gerarchiche. Tutti i componenti del branco cacciano e difendono il territorio in maniera integrata e coordinata. Eccellente corridore, in genere durante le ore notturne compie spostamenti anche di alcune decine di chilometri.


Riproduzione
Stagione riproduttiva:
tra gennaio e febbraio.
Gestazione: circa 63 giorni.
Numero piccoli: in media 6.
Allattamento: circa 2 mesi.
Maturità sessuale: a circa 2 anni di età.


Status e conservazione
Nonostante il numero di lupi in Italia abbia mostrato negli ultimi decenni un costante e progressivo aumento, la specie resta minacciata per la limitata consistenza complessiva della popolazione presente nel Paese, che è stimata in 400-500 individui. I principali fattori di minaccia sono rappresentati dalla persecuzione diretta operata dall’uomo e dal randagismo canino.


Livello di protezione
Convenzione di Berna, all. II:
specie rigorosamente protetta.
Direttiva Habitat 92/43/CEE:
- all. II specie di interesse comunitario la cui conservazione richiede la designazione di zone speciali di conservazione;
- all. IV specie di interesse comunitario che richiede una protezione rigorosa;
- all. V specie di interesse comunitario il cui prelievo nella natura e il cui sfruttamento potrebbe formare oggetto di misure di gestione.
Legge nazionale 11 febbraio 1992, n. 157, art. 2: specie particolarmente protetta.



Federazione Italiana della Caccia
Via Salaria, 298/a - 00199 Roma - Tel / Fax 06 844094217 - Cf 97015310580 - fidc@fidc.it