Fauna cacciabile, varie informazioni sulla caccia

logo Federazione Italiana della CacciaLogo F.A.C.E.
4 Aprile 2020

Benvenuti in Federcaccia Online
Fauna particolarmente protetta

BALENOTTERA COMUNE (Balaenoptera physalus)
< indietro

a cura di Mario Spagnesi

Balenottera comune

Inquadramento  sistematico

 
 Ordine  Sottordine  Famiglia  Genere
 Cetacei  Misticeti  Balenotteridi  Balaenoptera





Distribuzione
Specie presente in tutti gli oceani, prevalentemente in acque temperate e fredde. Nel Mediterraneo è più frequente nel settore centro-occidentale. Nei mari italiani è abbastanza comune, in particolare nel Mar Ligure occidentale, nel Tirreno e nello Ionio, mentre è più rara nell’Adriatico.

Dove vive
Prevalentemente pelagica, viene in genere osservata nelle acque oltre la piattaforma continentale. Per alimentarsi può anche spingersi in acque costiere.

Alimentazione
Si ciba soprattutto di Crostacei planctonici, ma anche Pesci e piccoli Cefalopodi.

Comportamento
Compie migrazioni stagionali regolari dalle acque temperato-calde, dove trascorre l’inverno e si riproduce, a quelle sub-polari. Vive sia isolata o in coppie sia gregaria in gruppi anche di 6-7 individui. Nuota velocemente e non si immerge a grandi profondità. È piuttosto timida e circospetta e si fa difficilmente avvicinare dalle imbarcazioni.

Riproduzione
Stagione riproduttiva:
inverno.
Gestazione: 11-12 mesi.
Numero piccoli:
1. Il neonato è lungo circa 6 m.
Allattamento: circa 6 mesi.
Maturità sessuale: tra gli 8 e i 10 anni di età.

Status e conservazione

Tutte le popolazioni oceaniche di questa specie in passato sono state pesantemente ridotte dalla caccia baleniera ed è ritenuta vulnerabile proprio a seguito della sensibile diminuzione numerica avvenuta nel secolo XX. Attualmente è ancora soggetta a catture per scopi dichiarati di ricerca scientifica o per la prosecuzione di attività baleniera. La consistenza numerica attuale nel Mediterraneo si aggirerebbe intorno a qualche migliaio di esemplari. 

Livello di protezione

Convenzione di Berna, all. II:
specie rigorosamente protetta.

Convenzione di Barcellona, all. 2 - Legge 27 maggio 1999, n. 175: specie in pericolo o minacciata.

Direttiva Habitat 92/43/CEE, all. IV: specie di interesse comunitario che richiede una protezione rigorosa.

Legge nazionale 11 febbraio 1992, n. 157, art. 2: specie particolarmente protetta.


 



Federazione Italiana della Caccia
Via Salaria, 298/a - 00199 Roma - Tel / Fax 06 844094217 - Cf 97015310580 - fidc@fidc.it